Gyoza vegetariani

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 60 minuti
Note: + 1 ora per il riposo dell'impasto dei ravioli
Quando si parla di cucina giapponese viene subito in mente il sushi, ma oltre al pesce crudo ci sono tanti altri piatti da provare! Ad esempio, i gyoza: sono i tipici ravioli dorati in padella e accompagnati da un delizioso condimento a base di salsa di soia. Si tratta di una specialità che unisce tutto il gusto e la raffinatezza della cucina nipponica.
Il ripieno dei gyoza si può variare a piacere. In questa ricetta ve li proponiamo ripieni di sole verdure: i gyoza vegetariani sono molto leggeri e delicati e metteranno d'accordo tutti! Se avete a cena ospiti vegani e vegetariano saranno perfetti da servire.
Vediamo subito come come fare i gyoza vegetariani partendo proprio da zero (ovvero dall'impasto dei ravioli, che è piuttosto facile da realizzare a casa).
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per fare i gyoza vegetariani, bisogna partire dalla preparazione dell'impasto. Mischiate la farina di 00 con quella di riso, mettendole dentro una terrina capiente: unite un pizzico di sale e, versandola poco alla volta, un po' d'acqua. Cominciate quindi a mescolare e poi ad impastare con le mani, unendo piano piano l'acqua: più o meno ne serviranno 130-140 ml (regolatevi in base alla consistenza dell'impasto).

Quando il panetto non sarà più appiccicoso, ma avrà una consistenza perfettamente morbida, copritelo con la pellicola e fatelo riposare in frigo per un'oretta.

Un po' prima che sia trascorsa l'ora di riposo, preparate le verdure del ripieno. Pulite il porro, le carote e il cavolo cappuccio e tagliate il tutto a piccole listarelle, sottili e lunghe circa 3 cm.

A questo punto mettete a scaldare l'olio di sesamo in una padella capiente (la cosa migliore sarebbe utilizzare il wok, ma in sua mancanza usate una buona padella) e mettetevi a rosolare le verdurine: iniziate dal porro, per poi unire (dopo circa 7-8 minuti) anche le carote e il cavolo cappuccio. Salate, unite pochissima acqua e fate saltare il tutto insieme, a fuoco vivace, ancora per qualche minuto: considerate che le verdure devono restare croccanti, per cui la cottura dev'essere piuttosto breve. Poco prima di spegnere il fuoco, condite con un po' di salsa di soia a piacere e con il succo raccolto dalla radice di zenzero (per raccoglierlo sarà sufficiente grattugiare un pezzo di radice fresca, per poi strizzarla bene con le mani: in questo modo verrà fuori il succo). Tenete quindi da parte il ripieno di verdure, per farlo raffreddare.

Riprendete l'impasto e stendetelo sulla spianatoia finché non avrà uno spessore di circa un millimetro. A questo punto, con l'aiuto di un coppa pasta tondo dal diametro di circa 8 cm ricavate dalla sfoglia tanti dischi.

Mettete un cucchiaino di verdurine al centro di ciascun disco, dopodiché chiudete il raviolo cercando di formare su uno dei bordi le pieghette tipiche del gyoza. Per sigillare la chiusura bagnate i bordi con pochissima acqua.

Quando tutti i ravioli saranno pronti, preparate la salsa di accompagnamento. Tritate molto finemente uno spicchio d'aglio: mettetelo in una ciotola e unitevi 4 cucchiai di salsa di soia, l'aceto di riso, il peperoncino e un pizzico di zenzero in polvere, mescolando per bene.

Arriviamo all'ultimo passaggio della ricetta, che consiste nel saltare i ravioli in padella. Fate scaldare un poco di olio di semi di girasole in una grande padella: disponetevi quindi i gyoza vegetariani e rosolateli fino a doratura.

A questo punto versate piano piano in padella un po' d'acqua calda (una tazzina da caffè scarsa), coprite con il coperchio e fate andare i ravioli a fiamma bassa. Dopo 4-5 minuti di cottura togliete il coperchio e controllate se l'acqua che avete versato è evaporata del tutto: se lo è, potete spegnere il fuoco. Servite subito i gyoza vegetariani accompagnandoli con la salsa.
Accorgimenti
Per rendere più semplice e veloce la ricetta dei gyoza vegetariani, consigliamo di acquistare gli appositi stampini che servono per confezionare i ravioli: potete trovarli nei negozi cinesi e anche nei negozi di articoli casalinghi ben forniti.
Per quanto riguarda invece gli ingredienti dei gyoza vegetariani, sono tutti molto facili da reperire: ormai la salsa di soia, lo zenzero e l'aceto di riso si trovano praticamente in qualsiasi grande supermercato. Nei negozi alimentari asiatici potrete trovare anche i dischetti di pasta per gyoza già pronti, nel caso non abbiate tempo di fare l'impasto a casa.
Idee e varianti
Per completare al meglio questo piatto, magari servitelo con delle verdurine saltate nel wok e con una buona birra fresca giapponese!

Per ottenere dei gyoza vegetariani ancora più leggeri e delicati, potete cuocerli al vapore: avranno una consistenza più morbida rispetto a quelli saltati in padella.

Il condimento a base di aceto di riso e salsa di soia è il classico accompagnamento di questo piatto, ma se volete "italianizzare" i vostri ravioli potete servirli con un semplice salsa al pomodoro, da preparare frullando un paio di pomodori ben maturi (sbucciati e privati dei semini) con un po' di olio extravergine d'oliva e un cucchiaino di aceto di riso.

Per dare un tocco in più al ripieno dei gyoza vegetariani provate ad aggiungere dei funghi! Inoltre potete variare le verdure in base alle vostre preferenze.
Questi ravioli si possono preparare anche con una sola verdura. Ad esempio, che ne dite di provare e morbidi e gustosi gyoza vegetariani di melanzane?
Per fare il ripieno dovrete soltanto tagliare friggere in abbondante olio di semi due melanzane, dopo averle tagliate a dadini abbastanza piccoli. Una volta dorate, fatele scolare su dei fogli di carta assorbente in modo che l'olio in eccesso venga assorbito. Frullatele quindi con 50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato (che aiuterà a dare un po' di sapore) e regolate di sale: il ripieno è già pronto da usare per i gyoza!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?