Filetti di orata in crosta di mandorle

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 25 minuti
Introduzione
La vigilia di Natale necessita di un secondo gustoso e anche raffinato! Ecco per voi la ricetta dei filetti di orata in crosta di mandorle, semplice e anche veloce da preparare. Il sapore delicato e la morbidezza dell'orata vengono esaltati ancor di più dalla croccantezza delle mandorle!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Cominciate la ricetta prendendo metà delle lamelle di mandorle e schiacciandole nel mortaio in modo da ottenere una granella piuttosto rustica e grossolana.

Prendete i filetti di orata e sciacquateli velocemente sotto l’acqua fredda, dopodiché tamponateli con la carta assorbente da cucina e infarinateli con cura.

Spolverizzate la granella sui filetti dopo averli adagiati su una teglia coperta di carta da forno, dopodiché prendete una manciata di lamelle e ponetela su ogni filetto.
Aggiustate di sale, un pizzico di pepe e irrorate con dell’olio extravergine d’oliva.

Infornate a 180°C per circa 10-12 minuti e, una volta pronti, impiattate i filetti e portateli in tavola.
Accorgimenti
Se acquistate le orate intere dovrete sciacquarle, eviscerarle e squamarle, dopodiché dovrete procedere con la sfilettatura.

La quantità di lamelle da utilizzare è a vostra discrezione: a seconda dei vostri gusti, utilizzatene più o meno in modo da ricoprire i filetti.
Idee e varianti
Questo piatto è semplice ma molto gustoso, dunque consigliamo di non apportare grandi modifiche alla preparazione. Un'idea alternativa, però, può essere quella di servirlo decorando il piatto con delle stelline di patata lessa, semplicissime da preparare utilizzando delle formine o tagliando le patate bollite con un coltello!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?