Cosce di pollo al forno

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 45 minuti
4.7 6

Alcune ricette facili per preparare ottime cosce di pollo!

Introduzione
Il segreto per preparare delle buone cosce di pollo al forno sta senz'altro nel condimento e nella cottura. Il pollo infatti non ha una carne particolarmente saporita: per farla diventare più gustosa e invitante è fondamentale condirla per bene. E anche la cottura è importante, per ottenere cosce di pollo al forno croccanti al punto giusto.
Ad ogni modo, questo è un piatto ottimo per svariate occasioni: sia a pranzo che a cena, sia per una cena con ospiti che per un pasto in solitaria. Gustoso, leggero e ricco di proteine, è ancora più buono se accompagnato con le patate.
Vediamo dunque insieme la nostra ricetta delle cosce di pollo al forno!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Come accennato nell'introduzione, per preparare delle ottime cosce di pollo al forno il condimento è molto importante: prendete quindi una ciotolina e metteteci aglio e cipolla tritati finemente, rosmarino e salvia sminuzzati. Aggiungete un po' d'olio extravergine d'oliva (qualche cucchiaio) e mescolate per amalgamare bene il tutto.

Rivestite una pirofila con della carta forno, adagiate le cosce di pollo e accendete il forno a 180°C, per farlo riscaldare.
Ora prendete la ciotolina col vostro composto di aromi e versatela sulle cosce: massaggiatele con le mani così da spargere in maniera uniforme il condimento su tutta la carne. Per finire, salate e pepate.

Infornate le cosce di pollo e fatele cuocere per 20-25 minuti (a 175-180°C), girandole a metà cottura, in modo da dorarle perfettamente da ambo i lati (il tempo di cottura può comunque variare a seconda di quanto sono grandi le cosce).

Una volta pronte, togliete le vostre cosce di pollo dal forno e servitele subito: gustate calde sono deliziose!
Accorgimenti
Come detto prima, la cottura è importante per ottenere un buon piatto: dovete regolare i tempi principalmente in base alla grandezza dei pezzi di carne. Se le cosce sono piccole, quindi, non ci vorrà molto, mentre per cosce grandi ci vorranno sui 25 minuti. Ma non solo. Se volete gustare delle cosce di pollo al forno morbide dentro e con la pelle perfettamente croccante, alzate la temperatura del forno a circa 200°C per gli ultimi 5-6 minuti: in questo modo la parte esterna diventerà squisitamente croccante, mentre la carne resterà morbida all'interno senza seccarsi perché l'avrete cotta per la maggior parte del tempo ad una temperatura più bassa.
Idee e varianti
Per un piatto classico completo, nutriente e sempre molto apprezzato, cuocete le vostre cosce di pollo al forno con le patate: sbucciate le patate, tagliate a cubotti di uguale dimensione e dopo averle condite con sale, pepe, rosmarino e un po' d'olio (oppure con altri aromi a piacere), mettetele nella teglia insieme al pollo e fate cuocere il tutto per circa 20-25 minuti. Se volete un contorno ancora più ricco, colorato e gustoso, insieme alle patate potete mettere anche delle cipolle e delle verdure miste a vostro piacere.
Cosce di pollo al forno: la ricetta sfiziosa con la panatura!
Le cosce di pollo al forno sono sicuramente ottime preparate in modo semplice e leggero, come nella ricetta da noi proposta. Ma se avete voglia di un piatto particolarmente sfizioso provate anche questa variante leggermente più elaborata: si tratta di cosce di pollo prima impanate e poi cotte in forno!
Spesso il pollo impanato viene fritto, ma con la cottura in forno risulta decisamente più leggero e facile da digerire, soprattutto per chi non è abituato a consumare cibi fritti. E la panatura a base di farina, pangrattato e uova permette di ottenere delle cosce di pollo al forno particolarmente succulente, croccanti e invitanti.

Ecco la ricetta per 4 persone. Prendete 8 cosce di pollo e privatele della pelle, aiutandovi con un coltellino affilato. Preparate quindi gli ingredienti per la panatura, mettendo qualche cucchiaiata colma di farina 0 in un piatto, qualche cucchiaiata di pangrattato in un altro e sbattendo 2 uova in un terzo piatto, insieme ad un pizzico di sale e ad un poco di pepe. Aggiungete al pangrattato una manciata di Parmigiano Reggiano grattugiato e delle erbe aromatiche a vostro piacere (ad esempio origano, salvia, prezzemolo, etc.) tritate finemente, mescolando bene.
Ora che tutto è pronto, iniziate ad impanare le vostre cosce di pollo: passatele nella farina (coprendole uniformemente), quindi nelle uova sbattute e per finire nel pangrattato. Rivestite una leccarda di carta da forno e disponetevi le cosce impanate: bagnatele con un filo d'olio extravergine d'oliva e cuocetele nel forno preriscaldato a 180°C per poco meno di mezz'ora: in 25-30 minuti dovrebbero essere pronte (ma siccome il tempo di cottura varia sempre a seconda del tipo di forno e della grandezza dei pezzi di carne, assicuratevi che il pollo sia pronto prima di servirlo). Più o meno a metà cottura, aprite il forno e girate le cosce, per farle dorare bene su entrambi i lati.
Se volete preparare delle cosce di pollo impanate al forno dal gusto più intenso e originale, al posto delle solite erbe aromatiche potete unire al pangrattato della paprica piccante oppure altre spezie! Inoltre, come abbiamo già visto per le cosce di pollo al forno cotte semplicemente senza panatura, il piatto può essere arricchito da un contorno di patate, da cuocere direttamente nel forno insieme alla carne.

Alcune ricette facili per preparare ottime cosce di pollo!

•Cosce di pollo in padella• •Cosce di pollo al forno• •Cosce di pollo alla birra• •Cosce di pollo al limone•
Inviato da Gustissimo.it il 26/04/2017 alle 14:33
Ciao Melissa :-)
Entrambe le modalità vanno benissimo per cuocere il pollo. La scelta dipende dal tuo gusto personale.
Senza dubbio la cottura in forno ventilato è più veloce. Il pollo resterà croccante fuori e umido all’interno. Quindi se ti piace l'effetto "crosticina" metti la funzione ventilata! ;-)
Invece, il forno statico richiede più tempo e la cottura risulterà omogenea e senza parti estremamente croccanti all'esterno.

Facci sapere come ti è venuto :-)
Inviato da Melissa il 25/04/2017 alle 09:39
E meglio impostare il forno statico o ventilato?
Inviato da Gustissimo.it il 30/08/2016 alle 15:46
Ciao Saverio!
Prova a diminuire la temperatura a 180° e a cuocere per tre quarti d'ora circa invece che un'ora. E mi raccomando: facci sapere se questa volta la ricetta va a buon fine! :-D
Inviato da Saverio il 15/08/2016 alle 02:22
premetto che ho un forno statico (non ventilato) forse è questo il problema, comunque ho seguito alla lettera le istruzioni ma dopo circa solo 15/20 minuti la situazione nel forno era ingovernabile, fumo, schizzi, odore di bruciato, fumo; ho dovuto abbandonare tutto; cosa può essere successo? peccato perchè il profumo del condimento era meraviglioso
Inviato da Gustissimo.it il 07/01/2014 alle 17:55
Grazie Marco!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?