Strudel con le cime di rapa e salsiccia

Introduzione
Lo strudel con le cime di rapa e salsiccia è una torta salata dal ripieno ricco e gustoso: la forma del tutto simile a quella di uno strudel di mele potrebbe appunto far pensare ad un dolce, ma in realtà si tratta di uno piatto salato che consente di gustare in modo molto sfizioso le cime di rapa.
Utilizzando la pasta sfoglia già pronta la preparazione diventa semplice e veloce. Questo strudel è ideale come piatto unico, ma è molto indicato anche come antipasto o stuzzichino, se preparato in monoporzioni o se servito tagliandolo a fettine sottili.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per prima cosa preparate le cime di rapa. Pulitele bene togliendo le foglie più grandi nonché le parti più dure dei gambi. Tenete solo le foglie più morbide e le cimette tenere. Sciacquate quindi le parti selezionate, in modo da togliere tutti i residui di terra.
Fatele quindi lessare in acqua bollente salata per circa 5 minuti, dopodiché scolatele bene e tenetele da parte.

Sbucciate e tritate l'aglio. Fatelo rosolare in un po' d'olio extravergine, utilizzando una capiente padella antiaderente. Una volta rosolato l'aglio, sbriciolate le salsicce e unitele al soffritto. Fatele andare per qualche minuto, dopodiché unite anche le cimette di rapa e mescolate. Regolate di sale e pepe, abbassate la fiamma e cuocete il tutto per 5 minuti. Una volta spento il fuoco, trasferite il ripieno in una terrina e lasciatelo raffreddare.

Intanto tagliate la provola a piccoli dadini e unitela al ripieno di salsicce e cime di rapa, mescolando bene il tutto.

Ora rivestite una leccarda con un foglio di carta da forno, sul quale andrete a srotolare la pasta sfoglia.
Mettete il ripieno al centro del rettangolo di pasta, sistemandolo bene senza arrivare ai bordi che devono restare liberi (lasciate diversi centimetri liberi dal bordo, in modo da poter chiudere facilmente lo strudel). Grattugiate una bella spolverata di Parmigiano Reggiano sopra il ripieno, distribuendola in modo omogeneo.

Chiudete lo strudel piegando i lati della pasta all'interno, partendo da quelli lunghi per poi sovrapporre quelli più corti, sigillando bene.

Sbattete un tuorlo in una ciotolina e spennellatelo sopra lo strudel. Infornatelo quindi in forno preriscaldato a 180°C, più o meno per mezz'ora (controllatelo e spegnete il forno quando lo strudel risulterà ben dorato in superficie).
Accorgimenti
Per poter chiudere comodamente lo strudel è importante utilizzare una pasta sfoglia dalla forma rettangolare.
Se però avete ugualmente difficoltà a chiuderlo bene ripiegando i lati all'interno, chiudetelo semplicemente sovrapponendo un altro rettangolo di pasta sfoglia.
Idee e varianti
Questo piatto si può preparare anche utilizzando la pasta brisè al posto della sfoglia, mentre la provola si può sostituire con mozzarella, scamorza o un altro formaggio del genere.

Un'idea per dare un po' di croccantezza allo strudel: decoratelo, dopo aver spennellato il tuorlo, con semi di sesamo e/o papavero.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?