Old Fashioned

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 1 persona
Tempo: 5 minuti

Scopri alcune ricette realizzate con l'Angostura

Introduzione
Il cocktail Old Fashioned è molto probabilmente il primo vero e proprio cocktail ad essere stato denominato tale: in ogni caso si tratta senza dubbio di uno dei drink più antichi, avendo alle spalle una lunghissima storia. E' nato infatti verso la fine dell'Ottocento a New York e si caratterizza per il suo gusto gradevolmente speziato, ma deciso, dominato dalla presenza del whisky.
Questo cocktail va naturalmente servito nel bicchiere old fashioned (il quale ha preso e mantenuto nel tempo il suo nome proprio dal drink).
Data la lunga vita e popolarità di questa bevanda, le varianti abbondano, ma quella che potete leggere di seguito è la ricetta originale: il cocktail Old Fashioned si prepara con una zolletta di zucchero, un paio di gocce di Angostura, ghiaccio, uno spruzzo di selz e Bourbon Whisky. Provatelo per assaporare tutto il gusto retrò di un cocktail raffinato e elegante (ma dal tenore alcolico alto: circa 30 gradi!).
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare la ricetta del cocktail Old Fashioned vi servirà naturalmente un bicchiere old fashioned: il drink va servito rigorosamente in questo tipo di bicchiere.

Disponete quindi sul fondo del bicchiere una zolletta di zucchero, dopodiché versateci sopra l'angostura e uno spruzzo di selz. Con un pestello rompete la zolletta e schiacciatela in modo da farla sciogliere, finché non avrete ottenuto un composto omogeneo.

A questo punto unite dei cubetti di ghiaccio e per finire versate il whisky, mescolando delicatamente con un cucchiaio da cocktail.

Decorate con la fetta d'arancia, la scorza di limone e le ciliegine. Ora il vostro drink Old Fashioned è pronto da servire!
Accorgimenti
Gli ingredienti del cocktail Old Fashioned vanno bilanciati e miscelati alla perfezione, se si vuole ottenere un ottimo risultato. Quindi, anche se la ricetta di per sé è piuttosto semplice, è necessario prestare attenzione a questo aspetto: altrimenti il gusto del cocktail non sarà perfettamente pieno e rotondo come dovrebbe essere. Il passaggio più critico è quello in cui si unisce il whisky: per essere sicuri di miscelarlo bene agli altri ingredienti vi consigliamo di versarlo a più riprese, non tutto in una volta. Potete quindi versarne solo un terzo dopo aver unito la spruzzata di selz, un altro terzo dopo aver aggiunto i cubetti di ghiaccio e l'ultimo terzo come passaggio conclusivo della preparazione. Ogni volta che unite il whisky dovrete mescolare per bene (ma delicatamente) con un cucchiaio da cocktail.
Idee e varianti
Per preparare il vostro cocktail Old Fashioned, come whisky potete usare quello che preferite: tuttavia il più indicato - almeno in linea teorica - è il Bourbon whisky (non per nulla è il più impiegato per questo cocktail) perché ha un gusto più dolce rispetto ad altri tipi di whisky e quindi riesce a controbilanciare molto bene il sapore amaro e fortemente aromatico dell'Angostura. Usando il Bourbon whisky otterrete quindi un cocktail ben equilibrato, ma naturalmente nulla vi vieta di scegliere un altro tipo di whisky: dipende dai vostri gusti e dal risultato finale che volete ottenere. In alternativa al Bourbon whisky, ad esempio, viene spesso impiegato il Rye whiskey: il risultato sarà un cocktail dal gusto meno morbido e più deciso. Oppure, se volete un drink particolare e dal gusto un po' pungente, usate dello Scotch whisky. Il consiglio è quello di scegliere, ogni volta che decidete di preparare il cocktail Old Fashioned, un whisky diverso: solo così capirete qual è quello che soddisfa al meglio i vostri gusti.

Scelta del whisky a parte, la ricetta del cocktail Old Fashioned lascia una certa possibilità di intervenire a proprio piacimento per apportare eventuali altre modifiche: stiamo parlando in effetti di un cocktail piuttosto duttile. Lasciatevi quindi trasportare dalle vostre preferenze in fatto di sapori e il gioco è fatto: potete ad esempio provare a sostituire il whisky con il brandy oppure a cambiare l'aroma da utilizzare per aromatizzare lo zuccherino. Esiste ad esempio una versione di questo cocktail (da alcuni accreditata come l'originale) realizzata sostituendo l'angostura con il curaçao: si tratta di una variante molto comune, fatta propria da diversi baristi. Un'altra variante consiste invece nel mettere al posto della spruzzata di selz un po' di orange bitter: questa modifica consente di conferire al drink una chiara fragranza di arancia. Alcune versioni moderne del cocktail Old Fashioned consigliano invece di usare un poco di sciroppo di zucchero, anziché la più tradizionale zolletta di zucchero. Come vedete le varianti di questo storico drink non mancano: divertitevi a prepararlo in vari modi!

Con quali piatti va abbinato un cocktail raffinato, ma dal gusto deciso come l'Old Fashioned? Vi suggeriamo di provarlo con un arrosto, una grigliata di pesce o di carne rossa: in ogni caso è un cocktail che si sposa molto bene con piatti piuttosto succulenti e ricchi di sapore.
Per saperne di più
L'Angostura è un amaro ricavato mettendo in infusione varie piante aromatiche: ad inventarla fu un medico prussiano di nome Johann Siegert. Prende il nome dalla cittadina del Venezuela nella quale Siegert si trovava quando elaborò la ricetta. Oltre che per l'Old Fashioned cocktail, viene impiegata per preparare anche tanti altri drink (fra cui il Manhattan).

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?