Biscotti di Prato

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 30 biscotti
Tempo: 70 minuti
Note: + 20 minuti di riposo dell’impasto
5.0 4
Introduzione
I biscotti di Prato sono parte integrante della tradizione culinaria della Toscana. Inventati da Antonio Mattei, sono comunemente denominati “cantuccini”. Si tratta di dolcetti croccanti a base di mandorle, pinoli e nocciole, senza aggiunta di olio o burro. Provate a prepararli insieme a noi seguendo l’antica ricetta!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
L’antica ricetta prevede l’utilizzo di mandorle con la pellicina, quindi limitatevi a tostarle (ovviamente già sgusciate!) per poi tritarle.

Montate 3 uova e, a parte, il tuorlo con lo zucchero. Poi unite delicatamente i due composti e continuate a mescolare fino a ottenere una consistenza spumosa. A questo punto aggiungete man mano gli altri ingredienti: farina, zucchero, sale, scorza di limone grattugiata, il lievito e il burro sciolto a bagnomaria.
Rimboccatevi le maniche e iniziate a impastare fino ad ottenere un panetto morbido e abbastanza omogeneo.

A questo punto aggiungete un po’ alla volta le mandorle, i pinoli e le nocciole e continuate a manipolare l’impasto. Prima di continuare con la preparazione, vi consigliamo di lasciarlo a riposo per almeno 20 minuti.

Trascorso il tempo, dividete in più pezzi l’impasto e formate dei bastoncini che siano alti circa 2 centimetri e larghi 4. Per la lunghezza assicuratevi soltanto che stiano nella placca da forno dove li porrete, dopo averla leggermente unta o rivestita con della carta da forno.
Prima di iniziare la cottura, sbattete l’ultimo uovo e usatelo per spennellare i bastoncini.
Ora sono davvero pronti per essere infornati: temperatura a 180°C per 30 minuti (forno già caldo).

Una volta dorati, tirate fuori i bastoncini e lasciateli raffreddare, quindi tagliateli in fette spesse circa 2 centimetri con un taglio leggermente trasversale. Rimettete le fette in forno e lasciatele dorare ancora una decina di minuti, portando però la temperatura a 150°C.

Sfornate, lasciate raffreddare e assaggiate i biscotti di Prato in tutta la loro croccantezza!
Accorgimenti
L’impasto deve risultare morbido e omogeneo quindi, se durante la lavorazione dovesse diventare troppo secco, non esitate a diluirlo con un po’ di latte.

Man mano che raffreddano, i bastoncini diventano sempre più croccanti, quindi non perdete tempo nel tagliarli a fette!
Idee e varianti
Per dare un sapore ancora più intenso e particolare, potete aggiungere all’impasto 4 cucchiai di amaretto di Saronno e un po’ di miele.

Accompagnate i biscotti di Prato con dell’ottimo vino toscano, anzi, come tradizione vuole, con un sublime Vin Santo.
Commenti
4 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 27/12/2018 alle 10:51
Ciao Letizia :-)
A noi la ricetta risulta corretta. Trattandosi di dolci della tradizione, i cantucci possono avere diverse varianti. Tu come li prepareresti? Dacci la tua versione e proveremo anche quelli!
Tienici aggiornati :-)
Inviato da Letizia il 25/12/2018 alle 21:31
Questi non sono certo i biscotti di Prato!!! E io sono di Prato!!!
Inviato da Gustissimo.it il 06/11/2017 alle 12:54
Ciao Valeria! :-)
Allora: 3 uova le monti in un recipienti, poi, in un'altra ciotola monti un tuorlo con 100gr di zucchero. I restanti 150gr di zucchero li unisci al composto successivamente. Infine, utilizzi l'ultimo uovo per spennellare i bastoncini prima di infornarli ;-)
Inviato da valeria il 06/11/2017 alle 10:04
ricetta poco chiara. Cinque uova? 3 sbattute 1 a lucidare e la 5`? Con quanto zucchero? visto che ne uso per sbattere e poi lo ritrovo da unire agli altri componenti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?