Plum cake

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 60 minuti
5.0 4
Introduzione
Classico dolce della tradizione americana e inglese, prodotto industrialmente da tutte le più importanti aziende alimentari di merendine confezionate, ha una tipica forma rettangolare ed è leggermente bombato sopra: stiamo naturalmente parlando del plum cake! Qui ve lo proponiamo nella sua versione tradizionale: una semplice ricetta a base di pochi ingredienti e senza burro (servono solo yogurt, olio, uova, zucchero, farina, fecola e e lievito) che vi permetterà di ottenere un impasto soffice e leggero, ma molto gustoso. Questo dolce può essere consumato a colazione, come deliziosa merenda pomeridiana, come spuntino a metà mattina o volendo anche come dessert dopo cena: in un modo o nell'altro la ricetta del plum cake vi tornerà sicuramente utile!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare l'impasto del plum cake, iniziate montando bene lo zucchero con le uova fino a creare un composto liscio e privo di grumi: se non avete uno sbattitore elettrico, cercate di montare il tutto con una frusta a mano nel modo migliore possibile, piuttosto a lungo e con una certa energia.

Aggiungete quindi al composto ottenuto prima lo yogurt, poi l'olio, versandolo a filo e continuando a mescolare. A questo punto potete aggiungere gli ingredienti secchi: la fecola e la farina setacciata insieme al lievito. Mescolate per bene e, quando gli ingredienti in polvere si saranno perfettamente amalgamati, per ultimo aggiungete il rum: alla fine dovrete ottenere un composto omogeneo, facendo attenzione a non creare grumi.

Ora che l'impasto è pronto, foderate con un foglio di carta da forno l'apposito stampo da plum cake: versatevi quindi il composto e cuocetelo nel forno già caldo a 180°C, per 30-35 minuti circa.

Una volta portata a termine la cottura, lasciate il plum cake nel forno spento (con lo sportello chiuso) per altri 5 minuti. A questo punto sfornatelo, lasciatelo raffreddare e servitelo dopo averlo spolverato con abbondante zucchero a velo vanigliato.
Accorgimenti
Per dare più sapore all'impasto potete sostituire lo yogurt bianco con uno yogurt alla frutta: molto indicati sono quello al cocco e quello alla fragola!

Controllate la buona cottura e la buona lievitazione del vostro plum cake immergendovi uno stecchino: se esce asciutto, il dolce è pronto.

È consigliabile abbassare la temperatura di una decina di gradi, più o meno a metà della cottura. In questo modo il dolce non si brucerà in superficie. In alternativa, anziché abbassare la temperatura del forno potete coprire il dolce con della carta stagnola, soprattutto se notate che sopra è già ben dorato, ma non è ancora cotto all'interno.
Idee e varianti
In mancanza del rum, profumate l'impasto semplicemente con della scorza grattugiata di un limone o di un'arancia, con della vaniglia oppure con un po' di cannella.

Se gustate il plum cake come dessert dopo una cena, vi consigliamo di servirlo con una salsa alla vaniglia e di abbinarlo a un delicato Moscato d'Asti docg o a un dolce Asti Spumante docg.

Se volete preparare un semplice e poco elaborato plum cake, la ricetta da noi proposta è perfetta: l'impasto è leggero e genuino e non richiede nessun ingrediente aggiuntivo come "ripieno". Però la ricetta originale del plum cake, quantomeno nella versione inglese, prevede di unire all'impasto uvetta e canditi! Se vi piacciono, aggiungetene un po' per arricchire il vostro dolce (ricordate che l'uvetta dev'essere prima tenuta in ammollo in acqua tiepida).

Se invece non amate né i canditi, né l'uvetta, ma volete comunque preparare un dolce “farcito”, optate per delle gocce di cioccolato fondente! Ci stanno molto bene anche delle noci o delle nocciole tritate in modo grossolano.

A chi ama sperimentare con fantasia in cucina, consigliamo di provare anche la versione salata di questa ricetta. Il plum cake salato si può preparare con vari ingredienti (salumi, formaggi, verdure...) ed è perfetto come spuntino sfizioso o pranzo veloce (anche da consumare fuori casa).
Prova anche la ricetta vegana!
Come tanti altri dolci, anche il plum cake si può preparare senza problemi in versione vegana.
Basta sostituire attentamente tutti gli ingredienti di origine animale e in pochi semplici passaggi il vostro plum cake vegano sarà pronto da servire, soffice e gustoso quanto quello classico.
Ecco la nostra ricetta: mettete in una terrina 300 g di farina di tipo 2 e unitevi 100 g di zucchero di canna. Mescolate bene e aggiungete anche mezza bustina di lievito a base di cremor tartaro e la scorza grattugiata da un 1 limone. A questo punto aggiungete i due ingredienti liquidi: prima 200 ml di latte di soia (in alternativa potete usare un qualsiasi altro latte di origine vegetale) e dopo 80 ml di olio di semi di girasole. Una volta mescolato e amalgamate bene il tutto, trasferite l'impasto ottenuto nello stampo rivestito di carta da forno e cuocetelo nel forno già caldo a 180°C, per circa 40 minuti: il tempo preciso dipende però dal tipo di forno, per cui controllate se l'impasto è ben cotto infilzandolo in mezzo con uno stuzzicadenti.
Così come il plum cake classico, anche quello vegano si può arricchire con gocce di cioccolato, uvetta, canditi o noci sminuzzate, a seconda dei gusti.
Commenti
4 commenti inseriti
Inviato da Vincenzo Geraci il 24/05/2016 alle 17:07

Inviato da Davide Do Carmo Ferrer il 19/11/2015 alle 22:59
Ciao
Inviato da Gustissimo.it il 20/11/2013 alle 16:51
@Giorgio: proviamo ad aiutarti.
Il fatto che il plum cake “sprofondi” può essere dovuto a un’eccessiva temperatura del forno oppure al fatto che si è aperto lo sportello nei primi 20 minuti di cottura (non si dovrebbe assolutamente aprire il forno nei primi 20 minuti di cottura, altrimenti si potrebbe creare un buco al centro).
Un’altra spiegazione potrebbe derivare dall’impostazione del forno: utilizza sempre la modalità del forno statico. Se il plum cake tendesse ancora a “sprofondare”, prova ad abbassare la temperatura a 160°C.
Inviato da giorgio il 03/11/2013 alle 11:01
Come mai seguendo la ricetta, a incominciare da circa metà cottura la parte superiore del mio plum cake, che di era ben gonfiata, incomincia a sprofondare?

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?