Marmellata di pesche

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 8 persone
Tempo: 120 minuti
Note: Le dosi sono da intendere in vasetti da 250 gr.
Introduzione
Buona, buonissima! La marmellata di pesche è uno dei grandi classici che accontenta grandi e bambini. Per averne sempre una scorta, preparatela in casa con pochi e sani ingredienti e...conservatela sotto vetro!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Pelate le pesche, privatele del nocciolo e tagliatele a pezzetti. In una casseruola alta mescolate le pesche con lo zucchero e il succo di due limoni e cuocete per circa un'ora e mezza. Le pesche contengono molta acqua quindi la cottura sarà un po' più lunga rispetto a quella richiesta per altri tipi di frutta. Non dimenticate di verificare la consistenza della marmellata mettendone un po' su un piattino per vedere se "cola". Riempite i vasetti con la marmellata di pesche ancora bollente, chiudeteli e teneteli capovolti sul tappo per alcuni minuti. Una volta raffreddati, conservate i vasetti di marmellata di pesche in un luogo fresco e buio.
Accorgimenti
È indispensabile aggiungere alla marmellata di pesche del succo di limone. Le pesche, infatti, così come le albicocche, le fragole e le ciliegie, presentano un basso tenore di acidità e un basso contenuto di pectina, fattori necessari per far rassodare la marmellata. Il limone, invece, ne è ricco. Altra frutta ad alto contenuto di pectina sono le mele cotogne, l'uva spina, i mirtilli e i ribes. Per lo stesso motivo si usa aggiungere del succo di ribes alla marmellata di ciliegie.
Idee e varianti
Potete usare la marmellata di pesche al posto della marmellata di albicocche per una golosa variante della torta Sacher!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?