Agnello in fricassea con carciofi

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 4 persone
Tempo: 90 minuti
Introduzione
L’agnello in fricassea è un piatto tipicamente pasquale, tipico del sud Italia. La carne di agnello si abbina molto bene con i carciofi. Il risultato sarà un secondo saporito e davvero gustoso, che sicuramente apprezzerete.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
In una padella versate l’olio e fate soffriggere la cipolla, finemente tritata. Appena si sarà imbiondita, metteteci l’agnello tagliato a pezzetti e fatelo rosolare. Aggiungete una spolverata di aglio e prezzemolo tritato.

Quando il soffritto si sarà ritirato, bagnate la carne con il vino bianco, abbassate la fiamma e fate evaporare dolcemente. Togliete i pezzi di agnello dal tegame e conservateli a parte. Fate rosolare, nella stessa padella, per qualche minuto, i carciofi tagliati a spicchi. Quando saranno pronti, aggiungete nuovamente l’agnello e cuocete insieme, a fuoco lento, per circa 60 minuti. Quando la carne sarà cotta, preparate in una ciotola le uova con il succo di limone ed un pizzico di sale e pepe. Sbattete bene il composto con una forchetta e versatelo sull’agnello, senza farlo rapprendere troppo. Togliete dal fuoco e servite caldo.
Accorgimenti
Conservate i carciofi in acqua acidulata con limone per non farli annerire.
Idee e varianti
Potete sostituire la carne di agnello con quella di capretto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?