Harissa

Introduzione
L’harissa è una salsa tipica della cucina nordafricana e in particolare di quella tunisina. Nei diversi paesi gli ingredienti secondari possono variare, ma i componenti fondamentali rimangono sempre peperoncino, aglio e olio. Harissa in arabo significa “pestato”, proprio perché gli ingredienti usati per realizzarla venivano pestati delle donne nei mortai. In molto paesi nordafricani si fa ancora così, ma nelle città e in Occidente adesso si è sostituito il frullatore al tradizionale mortaio.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Tostate i semi di cumino e di coriandolo finché non scoppiettano, quindi tritateli nel mixer insieme allo spicchio d'aglio, il peperoncino e la menta.
Aggiungete l'olio e un pizzico di sale, quindi mescolate in modo da formare una crema piuttosto densa.
Accorgimenti
La crema deve essere conservata in frigorifero e dovete stare attenti a fare in modo che sia sempre ricoperta d'olio.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?