Torta margherita senza fecola

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 torta
Tempo: 60 minuti
Note: usate una tortiera del diametro di 24 cm

Una selezione di torte facili, soffici e gustose:

Introduzione
La torta margherita è un dolce intramontabile che da decine di anni allieta le colazioni e le merende degli italiani. Generalmente, la ricetta classica di questa torta prevede di aggiungere la fecola di patate, ingrediente che aiuta a dare una particolare e irresistibile morbidezza all'impasto.
Ma se non potete consumare la fecola di patate, nessun problema! Vi basterà seguire la nostra ricetta senza fecola della torta margherita: soffice, semplice e delicata, questa torta si prepara utilizzando la maizena al posto della fecola e il risultato è comunque eccellente. L'impasto del dolce viene lo stesso bello morbido, anche senza mettere la fecola.
Siete pronti? Vediamo quindi come preparare in poche mosse una deliziosa torta margherita senza fecola, semplice e leggera ma al contempo soffice e nutriente!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare la torta margherita senza fecola, iniziate tagliando a pezzettini il burro e mettendolo dentro un piccolo pentolino che andrete a riporre dentro una casseruola più grande: riempite quindi la casseruola di acqua, in modo che arrivi poco oltre la metà del pentolino. Ponete il tutto sul fuoco e fate sciogliere il burro: quando sarà fuso, aspettate che diventi tiepido.

Intanto rompete le uova e separate i tuorli dagli albumi, mettendoli in due ciotole diverse. Sbattete i primi insieme allo zucchero, aiutandovi con una frusta da cucina manuale oppure elettrica.

Aggiungete quindi al composto di tuorli e zucchero appena preparato tutti gli altri ingredienti della torta margherita senza fecola (tutti eccetto gli albumi, che andranno incorporati all'ultimo): ovvero il burro sciolto tiepido, il latte, il lievito, la farina e la maizena. Iniziate dagli ingredienti liquidi: quindi versate prima il burro e il latte, unendoli a filo.

Miscelate bene e, quando i liquidi si saranno amalgamati, accorpate anche la farina già mischiata alla maizena e setacciata insieme al lievito.

Quando anche gli ingredienti in polvere si saranno perfettamente incorporati formando un composto omogeneo, in una terrina a parte montate a neve ben ferma gli albumi, insieme ad un pizzico di sale.

Aggiungeteli quindi all'impasto, mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l'alto: in questo modo eviterete di smontarli.

Quando il preparato sarà liscio e perfettamente omogeneo, versatelo dentro una tortiera già foderata con carta forno, livellatelo bene in superficie e infornatelo a 180°C (nel forno già riscaldato): il tempo di cottura è approssimativamente di 40-45 minuti.

Una volta pronta, fate raffreddare per bene a temperatura ambiente la vostra torta margherita senza fecola: a questo punto potete completarla facendovi cadere sopra dello zucchero a velo, con l'aiuto di un colino. Ora la torta è pronta da tagliare a fette e servire!
Accorgimenti
La ricetta della torta margherita senza fecola è molto facile: in effetti la margherita è una delle torte più semplici che si possano preparare (deve parte del suo intramontabile successo proprio alla facilità di esecuzione). Dovete soltanto stare attenti a pochi aspetti e il successo è assicurato.
Vediamo quali: cercate di montare bene i tuorli con lo zucchero prima e gli albumi dopo (sarebbe meglio usare uno sbattitore elettrico); aggiungete piano piano all'impasto gli albumi montati mescolando con delicatezza per evitare di smontarli e per finire, una volta infornata la tortiera, trascorsi circa 30-35 minuti iniziate a controllare la cottura della torta immergendo uno stecchino al centro dell’impasto: se esce asciutto, vuol dire che è pronta.
Idee e varianti
Mentre preparate l'impasto della torta margherita senza fecola, potete aggiungere gli ingredienti che più gradite, nel caso vogliate ottenere un dolce più ricco e profumato: ad esempio, è possibile unire della scorza grattugiata di un limone o di un'arancia, qualche cucchiaio di cacao amaro in polvere o delle gocce di cioccolato! Anche se, lo ribadiamo, la torta margherita non avrebbe bisogno di ingredienti aggiuntivi: è ottima anche così com'è, semplice e leggera come prevede la ricetta classica.

Se siete intolleranti al glutine, potete preparare la vostra torta margherita senza fecola sostituendo la farina 00 con quella di riso. Una raccomandazione: se siete celiaci state attenti anche allo zucchero a velo. Alcuni infatti contengono glutine, per cui in caso di dubbio (ovvero se non è presente l'esplicita dicitura "senza glutine" oppure lo specifico marchio) per sicurezza evitate di decorare la torta. Lo stesso discorso vale anche per il lievito: assicuratevi che sia un prodotto gluten free prima di utilizzarlo.

Qualora vogliate evitare di mettere il burro per ottenere una torta più leggera, nessun problema! Anche questa modifica è molto semplice da realizzare: sostituite il burro fuso con olio di semi di girasole (o eventualmente con della margarina) ed otterrete una torta margherita senza burro e fecola, morbida e con meno calorie.

Si può anche evitare di mettere il latte: come avete visto, la quantità indicata per la nostra ricetta è abbastanza esigua (solo 100 ml), per cui eliminandolo la ricetta riuscirà comunque bene. Se avete bisogno di preparare una torta margherita senza fecola e senza latte a causa di problemi di intolleranza al lattosio, potete usare un latte privo di lattosio. Se invece il problema è semplicemente che vi accorgete di non avere il latte in frigo, allora seguite questa ricetta della torta margherita senza latte, sostituendo la fecola di patate indicata con amido di mais.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?