Cianfotta sorrentina

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 6 persone
Tempo: 50 minuti
5.0 2
Introduzione
Una tipica ricetta campana, nata nelle povere case contadine quando si utilizzavano le risorse del proprio orticello per sfamare l’intera famiglia. Oggi la cianfotta, o ciambotta sorrentina, è diventata una pietanza davvero ricercata, nonostante la sua semplicità, grazie alla genuinità dei suoi sapori.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Lavate e mondate le verdure. Affettate la cipolla, pelate i pomodori e le patate, raschiate le carote.
Mettete una padella sul fuoco e fate rosolare nell’olio lo spicchio d’aglio, il peperoncino e la cipolla.
Eliminate quindi l’aglio, aggiungete i pomodori tagliati a tocchetti e lasciateli cuocere per circa 10 minuti. Unite poi anche le carote e le patate (ridotte a dadini) e bagnate il tutto con un bicchiere d’acqua.
Prendete poi la zucca, le zucchine, le zucchette e le melanzane, eliminate le rispettive bucce e tagliatele a cubetti. Trasferite anche queste verdure in padella. A questo punto lasciate cuocere per circa un’ora. Quasi a fine cottura, unite anche le pere e le prugne (denocciolate), anch’esse tagliate a dadini e mantenete su fiamma moderata ancora 15 minuti.
Prima di servire, cospargete la vostra cianfotta con basilico fresco.
Accorgimenti
Due consigli per realizzare un’ottima cianfotta: durante la cottura mescolate il meno possibile gli ingredienti; aggiungete il sale solo a fine cottura se volete mantenere la croccantezza delle verdure e conservare il più possibile la vivacità dei colori.
Idee e varianti
Sono infinite le varianti per realizzare questa deliziosa cianfotta, a seconda delle verdure a disposizione in ogni stagione e, ovviamente, dei vostri gusti.
A Sorrento un’altra variante molto apprezzata contiene peperoni, capperi, olive e succo di limone, oltre a patate, melanzane, zucchine, aglio e cipolla. La differenza sta però anche nella cottura, che farete in forno per circa un’ora, ricordandovi che dopo la prima mezz’ora potrete aggiungere un bicchiere di vino bianco.
Commenti
2 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 07/05/2019 alle 14:47
Ciao Teresa, siamo contenti che tu approvi! Grazie per il commento e continua a seguire le nostre ricette!
Inviato da Teresa il 06/05/2019 alle 16:19
finalmente con voi ho le ricette fedeli a quella originale! bravissimi!!! E sono di Sorrento!

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?