Pesce finto

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Note: + 1 ora di raffreddamento in frigo
Introduzione
Il pesce finto è uno di quei piatti originali e divertenti che danno la possibilità di liberare la propria fantasia in cucina. La preparazione infatti non è impegnativa: per ottenere un buon risultato servono solo una discreta manualità e un po' di estro creativo per dare alla pietanza la forma e le fattezze di un vero pesce.
Per le sue particolari caratteristiche, questo è il classico piatto che anche i bambini si divertono moltissimo a preparare: fatevi quindi aiutare da loro nel disporre tutti i dettagli che daranno alla portata l'aspetto di un pesce.
Tradizionalmente, il pesce finto si prepara con due ingredienti principali: il tonno e le patate. Ed è proprio in questa versione classica che ve lo proponiamo nella ricetta che segue. Cimentatevi nella preparazione, sarà un divertimento oltre che una soddisfazione portare in tavola un piatto scenografico e anche gustoso che può fungere benissimo sia da contorno che da secondo o antipasto (dipende dalle quantità consumate).
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Iniziate la preparazione del pesce finto dalle patate, l'ingrediente che richiede maggior tempo per la cottura. Per prima cosa pelatele bene usando l'apposito pelapatate: se non avete il pelapatate, sbucciatele servendovi di un piccolo coltellino (ci metterete solo un po' di più). Dopo averle private della buccia, sciacquatele velocemente con acqua corrente fredda.

Ora che le patate sono pronte, potete metterle a cuocere. Disponetele quindi in una pentola sufficientemente capiente da contenerle bene tutte e riempitela d'acqua fino a ricoprire interamente le patate. Fatele quindi lessare, dal momento in cui l'acqua inizia a bollire, indicativamente per 25 minuti: dipende da quanto sono grandi. Di conseguenza verificate la cottura infilzandone una (provate con la più grande) con una forchetta: se la polpa è morbida e la forchetta entra facilmente significa che le patate sono ben cotte.

Una volta pronte, scolate bene le patate e tagliatele a pezzettoni, dopo averle disposte in una capiente terrina. A questo punto non vi resta che schiacciarle con una forchetta. Oppure, se avete uno schiacciapatate, trasferitele direttamente dentro di esso e riducetele in purea: in questo modo farete prima e otterrete un risultato migliore.

Ora preparate gli altri ingredienti. Scolate bene il tonno dal suo olio e sminuzzate grossolanamente i capperi (tenendone da parte qualcuno intero che vi servirà per la guarnizione finale).

Prendete un frullatore capiente e mettetevi tutti gli ingredienti: il tonno, i capperi e la purea di patate. Frullate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo e consistente. A questo punto aggiungete lentamente un po’ d’olio e un pizzico di sale e mescolate bene o frullate nuovamente il tutto.

E' arrivato il momento di utilizzare lo stampo a forma di pesce: ungetelo leggermente e versate l’impasto di tonno e patate in modo che aderisca bene alle pareti. Lasciatelo quindi riposare in frigorifero per almeno un’ora, per farlo rassodare e compattare.

Una volta trascorso il tempo del riposo, tirate fuori lo stampo dal frigorifero e capovolgetelo delicatamente su un piatto da portata. Lisciate la superficie del pesce finto con una spatola, dopodiché copritela con uno strato uniforme di maionese, sempre aiutandovi con la spatola.

A questo punto dovete solamente preparare le verdurine decorative: scolate i peperoni, i cetriolini e i carciofini, dopodiché tagliateli a listarelle. Guarnite quindi il pesce usando queste verdure come preferite, seguendo la vostra fantasia: disegnate le squame e utilizzate i capperi interi tenuti da parte per fare gli occhi.

Il vostro pesce finto tonno e patate è pronto da servire in tavola!
Accorgimenti
Se preferite, potete mettere le patate a lessare con la buccia: in tal caso le sbuccerete subito dopo averle scolate (non aspettate che si raffreddino, altrimenti farete più fatica a tirare via la buccia).
Sarebbe meglio fare in modo che i capperi siano ben tritati (così come le patate) prima di unirli al tonno nel frullatore: così sarete sicuri di ottenere un composto liscio e perfettamente omogeneo.

La ricetta del pesce finto è semplice, originale e non è troppo impegnativa. Mentre il pesce sta riposando in frigorifero, quindi, potreste preparare la maionese in casa (cliccate qui per vedere come si prepara)... Con una maionese fatta in casa il piatto sarà ancora più gustoso!

Nel caso non abbiate uno stampo a forma di pesce, vi toccherà modellare il vostro pesce finto semplicemente con le mani: non è difficile, basta avere un po' di pazienza e di manualità. Se però avete intenzione di preparare spesso questo piatto, vi consigliamo vivamente di procurarvi lo stampo a forma di pesce: è molto comodo e vi permetterà di ottenere un risultato esteticamente perfetto.
Idee e varianti
Se volete dare più gusto al pesce finto, oltre ai capperi potete mettere anche qualche acciuga sott'olio nell'impasto. Oppure potete profumarlo con erbe aromatiche o spezie a piacere (aneto, timo, erba cipollina, prezzemolo, pepe, etc.).

Avete il Bimby? In tal caso utilizzate questo praticissimo robot da cucina per realizzare più facilmente il vostro piatto. Cliccate qui per leggere la ricetta del pesce finto Bimby.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?