Funghi sott'olio

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 kg
Tempo: 40 minuti
Note: + 2 ore di riposo dei funghi. Con le dosi indicate realizzerete due barattoli da 500 grammi di funghi sott'olio
5.0 2
Introduzione
Se avete in casa più funghi di quanto possiate consumarne in breve tempo, potete conservarli sott'olio per gustarli come antipasto.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Pulite bene i funghi eliminando tutta la terra, passateli con un panno umido e, infine, tagliateli in pezzi.

Fate bollire l'aceto con 400 millilitri di acqua, aggiungete alloro, chiodi di garofano, sale e pepe a piacere.

Aggiungete i funghi e lasciateli cuocere per circa 8 minuti, dopodiché scolateli e fateli asciugare nello scolapasta.

A questo punto potete invasare i funghi ricoprendoli totalmente di olio. Intervallate gli strati di funghi con una foglia di alloro e qualche grano di pepe.
Pressate leggermente con un mestolo di legno per far uscire le bollicine d’aria e coprite i vasetti con un panno. Dopo due ore di riposo, pressate nuovamente col mestolo per far uscire eventuale aria residua.

Chiudete i vasetti ermeticamente, inseriteli in una pentola ricoprendoli con acqua salata e avvolgendoli in un canovaccio, per evitare che si rompano urtando tra loro, e sterilizzateli per circa mezz'ora da quando l'acqua inizia a bollire. Infine conservate i funghi sott’olio in un luogo buio e fresco.
Accorgimenti
Potete scegliere diversi tipi di funghi, come i finferli, i chiodini, i porcini, i boleti. Vi suggeriamo di scegliere funghi sodi, sani e giovani. Attendete almeno un mese prima dell’apertura dei barattoli. Una volta aperti, conservateli in frigorifero prestando attenzione che restino sempre ben coperti all’olio.
Idee e varianti
Potete preparare i funghi sott'olio inserendo nei vasetti anche uno spicchio d’aglio e del peperoncino per un sapore più deciso e piccantino.
Commenti
2 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 22/10/2014 alle 09:41
Ciao Umberto! Nell’ultimo passaggio i vasetti chiusi e avvolti in un canovaccio dovranno essere lasciati a sterilizzare per circa mezz’ora da quando l’acqua inizia a bollire. In tal modo si creerà l’effetto sottovuoto ;) Abbiamo aggiunto ora la precisazione nella ricetta. Grazie per la segnalazione!
Inviato da Umberto il 20/10/2014 alle 17:23
X l'ultima cottura quanto tempo dopo che l'acqua bolle grazie

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?