Cedrata

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 90 minuti
Introduzione
Cosa c'è di meglio di una bella bibita fresca per combattere la canicola estiva? Però bisogna tenere presente che è bene limitare il più possibile il consumo delle bibite gassate e dei succhi già pronti che si trovano al supermercato: per quanto possano dissetare sul momento, sono spesso ricchi di zucchero, coloranti, aromi e conservanti e questo non giova affatto alla salute. Molto meglio prepararsi in casa un bevanda freschissima e ricca di vitamine come la cedrata! Avete mai provato a farla in casa? La ricetta della cedrata è davvero semplice: seguite il nostro procedimento e in pochi minuti avrete pronta una bevanda profumata e molto dissetante che renderà sopportabile anche il caldo delle giornate estive più torride.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare la cedrata, la prima operazione da compiere consiste nel prelevare le scorze dai cedri: prima lavateli bene, dopodiché asciugateli e ricavatene le scorze con l'aiuto di un pelapatate.

A questo punto spremete per bene il succo dai cedri: filtratelo e tenetelo da parte.

In una casseruola capiente e dai bordi alti versate 3 dl di acqua (non gassata); unitevi le scorze dei cedri tagliate a pezzettini. Ponete la casseruola sul fuoco e portate l'acqua ad ebollizione: non appena l'acqua raggiunge il bollore, aggiungete anche lo zucchero e, mescolando con un cucchiaio di legno, fate andare il composto a fiamma bassa per circa una decina di minuti.

Trascorsi i 10 minuti, unite anche il succo dei cedri tenuto da parte: proseguire la cottura finché non avrete ottenuto un composto abbastanza denso e ben amalgamato.

Una volta spento il fuoco, fate raffreddare il preparato, dopodiché diluitelo a piacere con un po' di acqua frizzante.
Ora la vostra freschissima cedrata fatta in casa è pronta da sorseggiare!
Accorgimenti
Il tempo di cottura della cedrata può variare molto a seconda della grandezza, della qualità e della quantità di succo contenuta nei frutti; la presenza dello zucchero e l'acidità aiutano invece ad addensare. Lo scopo è quello di ottenere una sorta di sciroppo: potete spegnere il fuoco quando il liquido sarà denso e perfettamente omogeneo.
Idee e varianti
Al momento di servire, oltre a diluire la cedrata con acqua frizzante, potete unire a piacere qualche cubetto di ghiaccio e guarnire la bevanda con delle foglioline di menta piperita. A questo punto non vi resta che godervi il caldo, dura sempre troppo poco!

Se volete ottenere il massimo da questa ricetta, la cosa migliore da fare è scegliere dei cedri di prima qualità, che abbiano una buccia particolarmente profumata e consistente. Risponde perfettamente a queste caratteristiche una particolare varietà di cedro: il Liscio Diamante, una coltivazione tipica calabrese, molto pregiata (per la precisione questo cedro viene coltivato nel tratto di costa compreso fra le località di Tortora e Diamante). Pertanto, se a casa volete preparare una perfetta cedrata calabrese, sarà meglio acquistare questa rinomata varietà di cedro.
Prova anche il cocktail a base di cedrata!
Una volta ottenuta la vostra dissetante bevanda, potete gustarla così com'è al naturale, allungandola a piacere con acqua frizzante, come abbiamo visto. Oppure, se amate i cocktail, potete usarla come ingrediente per prepararne uno davvero fresco, originale e molto profumato!
Si tratta di un cocktail a base di vodka dalla gradazione alcolica non troppo alta: tuttavia attenzione a non esagerare, perché la sua freschezza potrebbe facilmente indurvi a berne più del dovuto. Ecco gli ingredienti necessari: 1 lime, 4 cl di vodka, 1 cl di Chartreuse verde (è un famoso liquore a base di erbe la cui ricetta originale venne ideata dai monaci certosini), 3 cl circa di cedrata, qualche fogliolina di menta fresca e un pezzo di gambo di sedano. La quantità di cedrata da unire al cocktail può essere variata a piacere: potete anche metterne un po' di più, se volete un drink più dolce. In ogni caso consigliamo di non superare i 6 cl, per non ottenere un cocktail sbilanciato e dal gusto eccessivamente zuccherino (provando più volte capirete qual è la quantità giusta per i vostri gusti).
Vediamo come bisogna procedere per la preparazione di questo cocktail. Come prima cosa pulite un gambo di sedano e tagliatene un pezzetto di circa 4-5 cm. Lavate e asciugate qualche fogliolina di menta. Lavate il lime e spremetene il succo: filtratelo quindi attraverso un colino. Ora che tutti gli ingredienti sono pronti, prendete lo shaker e mettetevi dentro il pezzetto di sedano e il succo di lime. Schiacciate con un pestello in modo da far fuoriuscire il succo del sedano. Versate la vodka e la Chartreuse verde, dopodiché unite anche le foglioline di menta e qualche cubetto di ghiaccio. Agitate bene, per circa una ventina di secondi. A questo punto versate il preparato nel bicchiere in cui servirete il drink: per finire, unite la cedrata e miscelate delicatamente con uno stirrer (il cucchiaino lungo che serve come miscelatore: se non ce l'avete usate un semplice cucchiaio).
Il vostro cocktail di cedrata e vodka è pronto: consigliamo di servirlo come aperitivo, poco prima della cena!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?