Pizza capricciosa

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 4 persone
Tempo: 40 minuti
Note: + il tempo necessario per la preparazione e lievitazione della pasta per pizza
Introduzione
La pizza capricciosa è una delle pizze classiche più amate dai golosi: sarà perché è condita in modo particolarmente ricco oppure perché è piuttosto facile da personalizzare a seconda dei propri gusti.
La ricetta della capricciosa, infatti, non è così precisa e ben definita come quella di altri tipi di pizza. Di base, bisogna mettere gli stessi ingredienti che si trovano anche nella pizza 4 stagioni: prosciutto cotto, olive, funghetti e carciofini sott'olio. La principale differenza fra le due pizze (che spesso vengono confuse) sta nel fatto nella pizza capricciosa gli ingredienti sono tutti mischiati, mentre nella 4 stagioni vengono messi ben divisi in quattro sezioni.
E' anche vero, però, che a seconda della zona e della disponibilità di materie prime, gli ingredienti della pizza capricciosa possono variare un po': c'è chi aggiunge delle uova sode a fettine (come nella nostra ricetta!) chi le acciughe, chi l'origano, chi il salame piccante o la salsiccia...
Questa flessibilità nella scelta del condimento permette quindi di personalizzare la pizza a proprio piacere! E voi, come preferite la vostra capricciosa?
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare la pizza capricciosa bisogna naturalmente partire dalla lavorazione dell'impasto: una volta pronto, va lasciato a lievitare per almeno 2 ore in un posto tiepido e asciutto.

Allo scadere del tempo previsto per la lievitazione dell'impasto, iniziate a preparare tutti gli ingredienti che vi serviranno per condire la pizza. Prima di tutto mettete a cuocere le uova dentro un pentolino, immerse in acqua fredda: devono cuocere per 8 minuti circa (da quando l'acqua giunge a bollore).

Nel frattempo scolate bene i funghetti, i carciofini e le olive. Tagliate le fette di prosciutto cotto a listarelle e la mozzarella a cubetti.
Mettete la polpa di pomodoro in una terrina e conditela con un pizzico di sale e un filo d'olio extravergine d'oliva. Quando le uova sode saranno pronte, sgusciatele e tagliatele a fettine. Tenete il tutto da parte.

Ora ungete leggermente una teglia rettangolare (va benissimo la leccarda del forno), dopodiché stendete direttamente l'impasto con le mani, allargandolo bene sulla teglia. Se fate fatica a stenderlo solo con le mani, aiutatevi con un mattarello: in tal caso dovrete naturalmente stenderlo prima sul piano di lavoro e poi trasferirlo nella teglia.

Spalmate il pomodoro sopra la pasta, distribuendolo uniformemente con un cucchiaio. Irrorate con un filo d'olio extravergine d'oliva e infornate la teglia in forno preriscaldato a 200°C, per una decina di minuti.

Trascorsi i 10 minuti, estraete la pizza dal forno e disponetevi sopra tutti gli ingredienti del condimento: prima mettete i cubetti di mozzarella, poi tutti gli altri ingredienti, mischiandoli fra di loro e distribuendoli in ordine sparso.
Infornate nuovamente la pizza e fatela cuocere per altri 10 minuti circa (o fino a doratura).

Una volta cotta a puntino, servite in tavola la vostra pizza capricciosa appena sfornata!
Accorgimenti
Per preparare un'ottima pizza capricciosa fatta in casa, la qualità dell'impasto è di primaria importanza: oltre ad usare una farina di buona qualità è fondamentale far lievitare bene l'impasto, così da ottenere una pizza dalla consistenza perfettamente fragrante e non gommosa. Vi suggeriamo anche di scegliere una mozzarella pregiata e con una consistenza che vada bene per questa ricetta. Il fior di latte è perfetto sotto ogni punto di vista perché oltre ad essere squisito non rilascia acqua sulla pizza (al contrario della mozzarella di bufala o della burrata, che sono più acquose).

Inoltre, consigliamo di assaggiare la polpa di pomodoro prima di stenderla sull'impasto: se dovesse risultare un po' acidula, potete addolcirla con un pizzico di zucchero e magari, per aggiungere un tocco in più, potete insaporirla anche con un po' di erba cipollina tritata finemente.
Idee e Varianti
La ricetta della pizza capricciosa si può modificare e arricchire a piacimento, cambiando un po' gli ingredienti da usare per il condimento. Come abbiamo visto, gli ingredienti che vengono aggiunti più spesso sono i filetti di acciuga, l'origano o il salame piccante. Alcune varianti utilizzano il prosciutto crudo al posto di quello cotto. E non tutti mettono le uova sode, mentre alcuni preferiscono preparare la pizza capricciosa con l’uovo crudo: basta romperlo direttamente sulla pizza e farlo cuocere in forno a occhio di bue.

Questa è in effetti una pizza che viene preparata in modo leggermente diverso anche a seconda della regione in cui ci si trova.
Ad esempio, la tipica pizza capricciosa napoletana si condisce, oltre che con carciofini, funghetti, olive nere e prosciutto cotto, anche con capperi e qualche filetto di acciuga sott'olio. Si tratta quindi di un condimento decisamente saporito!

Un'altra possibile variante di questa pizza consiste nel prepararla in bianco, ovvero senza pomodoro: in genere la pizza capricciosa viene preparata rossa, ma se volete gustare meglio gli ingredienti del condimento (che sono tanti e molto saporiti), togliere il pomodoro può essere una buona idea. In tal caso, al posto della mozzarella fiordilatte potete anche usare, se preferite, la bufala oppure la burrata: poiché non c'è il pomodoro, una mozzarella dalla consistenza più acquosa non andrà a compromettere la consistenza finale della pizza.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?