Pappardelle al ragù di cinghiale

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 4 persone
Tempo: 120 minuti
5.0 2
Introduzione
Le pappardelle al ragù di cinghiale sono un grande classico della tavola tradizionale italiana. Carota, sedano e cipolla, del buon vino e il giusto tempo di cottura sono gli unici ingredienti per un condimento da re!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Lavate, mondate e tritate finemente carota, sedano e cipolla e soffriggete il tutto in una capiente padella con 3-4 cucchiai di olio.
Unite la polpa di cinghiale e fate rosolare per una decina di minuti, poi sfumate con il vino rosso, salate e pepate.
Aggiungete la polpa di pomodoro, il rosmarino e le foglie di alloro. Coprite e cuocete a fuoco lento per circa 80 minuti aggiungendo qualche mestolo di acqua calda se necessario. Controllate il ragù di tanto in tanto e mescolatelo per non rischiare che si attacchi alla padella.

Cuocete le pappardelle in abbondante acqua salata, scolatele al dente e conditele con il ragù di cinghiale.
Accorgimenti
Per questa ricetta è d’obbligo una pasta all’uovo molto ruvida che trattenga il ragù.
Idee e varianti
Potete arricchire il vostro ragù aggiungendo qualche manciata di piselli e una spanna di salsiccia di maiale.
Commenti
2 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 15/01/2016 alle 09:25
Grazie M. Lucia :) Siamo contenti che sia stato un successo! :)
Inviato da M. Lucia il 13/01/2016 alle 19:32
Preparata x il pranzo di Natale..
Eccellente!!!
Avevo 10 persone che mi hanno riempita di complimenti!
Grande

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?